Amy Macdonald non è avaro al Colosseo con grandi emozioni.

Appena riconoscibile: Amy Macdonald si è presentata al Colosseo Theater di Essen con i capelli lisci e biondi.
All’età di 31 anni, Amy ha presentato un “Best of” della sua carriera in una casa piena di gente.

Ballate sognanti e canzoni accattivanti unplugged con una nuova nota: la cantante scozzese Amy Macdonald ispira al Colosseo di Essen.

La scozzese entra nel palcoscenico illuminato e con “Woman Of The World”, inizia la canzone che dà il titolo al suo ultimo album. Accompagnato da chitarra acustica, violino, violoncello, violoncello, contrabbasso e polistrumentista al pianoforte da bar. Questo ha dato alle sue canzoni un lato emozionante, una nota nuova e affascinante.

Il fatto che gli arrangiamenti denso inizialmente aveva una grande superficie non ha dato fastidio a chi conosce le versioni elettriche dei suoi successi come “The Rise & Fall”. Il fatto che Amy Macdonald abbia discusso il caos britannico su Brexit e il suo orgoglio per il “Remain” scozzese in giorni come questi culminò nella sua gioiosa canzone “Pride”, che il pubblico si alzò e celebrò con vivo entusiasmo.

Un bagno con grandi emozioni che Amy Macdonald si è mossa da sola con la sua Wanderklampfe e la “Left That Body Long Ago” dedicata alla nonna. Infine, per incoraggiare il suo pubblico a casa con il potente “Poison Prince”.

Back To Top