Amy Macdonald ha solo un desiderio circa la sua ascensione alla fama… che lei si ricorderà di più!

Dal momento in cui “Questa è la vita” è stato rilasciato nel 2007, è stato davvero l’inizio della sua vita come cantante. Andò dall’anonimato nel sobborgo di Bishopbriggs ad una fama enorme quasi durante la notte.

“Non ho un sacco di rimpianti e probabilmente non cambierei un sacco di cose”, dice Amy.

“Ma se potessi cambiare una cosa, sarebbe di prendere un po’ di più. Vorrei poter essere un po’ più presente in questo momento.

Sono andato da un posto all’altro senza sapere dove stavi andando dopo. Mi è piaciuto, ma non mi rendevo conto di quanto fosse incredibile dopo che.

“Ci sono alcune persone che ho incontrato che non mi ricordo nemmeno.”

L’ultimo album di Amy, donna del mondo, mescola alcuni dei suoi più grandi successi con nuove canzoni, così come alcune delle sue canzoni più popolari dell’ultimo decennio, tra cui Mr Rock & Roll e Poison Prince.

Amy vorrebbe sottolineare che si tratta di una raccolta, non un Greatest Hits, perché lo equipara a stelle del mondo come Madonna. Ma lei dice che l’idea è venuta da l’emozione di essere invitati ad esibirsi al più grande weekend di musica BBC a Perth lo scorso maggio.

“La televisione e la radio durarono 40 minuti e sapevo che sarebbe stato il più potente canzoni”, ha rivelato.

“Sul palco, sembrava un concerto speciale e magico. Quando tornai a casa, ho avuto la radio e un sacco di gente ha detto che sono stati spazzati via.

“È stato il momento perfetto per me ricordare tutto quello che era successo. Quindi è un mix di vecchi preferiti e nuove canzoni che avevo bisogno di una casa. “

Amy cavalcare sul palco del re Tut a Glasgow il venerdì con il ricavato dal concerto sold out pagato per la carità terapia da Nordoff Robbins Music.

E sabato, lei canterà di nuovo al Scottish Music Awards, ancora una volta per beneficenza, prima di partecipare a dormire nel parco l’8 dicembre.

Back To Top